Paolini HardIeri al TG ho rivisto, come spesso accade, Gabriele Paolini che pubblicizzava su un cartone l’indirizzo del sito web dedicato alla sua performance cinematografica. Come me molti altri curiosi hanno cercato di aprire immediatamente il sito per vedere di cosa si trattasse ma abbiamo dovuto aspettare un pò (considerato il fatto che per un pò di minuti il server risultava sovraccarico). Ho seguito tempo fa una sua intervista in cui aveva descritto quale fosse il suo reale obiettivo e sinceramente non avevo trovato nulla di contestabile, anzi, il suo impegno nella lotta contro l’Aids era da definirsi lodevole, sui mezzi utilizzati nulla da dire, si fa quel che si può (per quello che fa è anche entrato nei Guinnes dei Primati).
Commenti su di lui non ne farò, è libero di comportarsi come crede, per quanto riguarda il sito invece, a mio parere, l’ho considerato osceno, o meglio, lo era indubbiamente in buona parte del contenuto. Ho letto anche alcune parti dell’altro suo sito http://www.gabrielepaolini.it/ (in cui vengono elencate le sue apparizioni ed un discreto elenco di vicende legali legate ai rapporti familiari e ad altre querele verso terzi).
Non so cosa pensare, non so se condannarlo o cercare di capire perchè lo fa, sicuramente anche questo è un tentativo di attirare l’attenzione su di se e non posso che ammettere che, anche questa volta, ci è riuscito.
PS. l’indirizzo dell’altro sito preferisco non metterlo, se siete interessati googolando un pò lo si può scovare facilmente ..