Lunedì 20 Novembre … cerco un motivo alla voglia di scriverlo qui, ce ne possono essere tanti o più probabilmente non ce ne sarà nessuno, dirlo qui è come gridarlo ai 4 venti ed allo stesso tempo è come stare in silenzio, chiunque potrà leggere queste righe, sia chi passerà qui per interesse sia chi arriverà qui per puro caso. Il mio interlocutore, chiunque sia sarà il migliore che io possa trovare ora, scrivendo ho la possibilità di urlare in modo che non mi senta nessuno, tutti potranno solamente leggere ed io contemporaneamente non sentirò nessuno di loro, nessuno potrà condividere ora questo momento con me. Se ne è appena andato un AMICO, mi ha appena lasciato, non ha nessuna importanza chi o cosa sia stato in questa vita, l’essere nato coniglio non gli ha certo tolto la possibilità di guadagnarsi l’amore e la stima che si può meritare solo un “vero” amico. Mi hai appena lasciato caro mio con tanto di quel coraggio che pochi “uomini” riescono a dimostrare, senza nemmeno un lamento ci hai salutato. Tutto questo coraggio io non lo troverò mai, non ti lascerò mai andare senza prima dirti che ti voglio bene. Buona fortuna amico mio e grazie per tutto quello che ci hai dato in questi tredici mesi.

Goodbye my friend.
You have been the one.
You have been the one for me.
(James Blunt)