Il viaggio che lunedì mi ha portato a Taranto, sirene a parte, è stato una vera Odissea. Ottimo inizio fin dal mattino con il volo previsto per le 9.45, Malpensa-Bari, annullato per nebbia, nebbia a Bari! Di corsa alle biglietterie per un cambio rapido e ci siamo rimessi in fila per Malpensa-Fiumicino per poi prendere la coincidenza con Fiumicino-Bari previsto per le 13.20; il primo tratto è andato bene, siamo arrivati in orario a Roma poi il fato è tornato maligno, nello stesso orario in cui dovevamo prendere il nostro volo per Bari la compagnia Air One ha sospeso il suo, stesso tragitto Fiumicino-Bari per nebbia, la nostra compagnia di bandiera invece ha deciso di partire comunque… “te la do ioooo la nebbia“. Arrivati in prossimità di Bari il comandante ci ha simpaticamente detto che era impossibile atterrare e che ci avevano provato, se nel frattempo la nebbia si fosse diradata avrebbero potuto atterrare ma è andata male, dico io, se Alitalia non se la passa bene ed Air One invece si ci sarà anche un motivo … no? Tornati ancora a Roma i passeggeri, me compreso, si sono lasciati prendere un po’ la mano e le povere hostess ne hanno fatto un po’ le spese prendendosi la loro parte di proteste. Altra corsa in biglietteria, altro check-in, altre file, altri km a piedi con il trolley a seguito, altri caffè, etc etc … ultima speranza … Roma-Brindisi, ci siamo imbarcati verso le 17.50 e finalmente, siamo atterrati alle 18.30 a Brindisi. Spero almeno che con tutti questi voli abbiano almeno la cortesia di caricarmi un po’ di miglia sulla tessera! 😉