Premessa:
Il servizio Lotus Traveler, anche se non ancora annunciato e supportato, funziona alla perfezione anche sulla versione 3.2 del firmware Apple attualmente disponibile sul nuovo device “iPad“.

Configurazione:
In fase di installazione del profilo c’è una differenza rispetto alla versione per iPhone, l’agent usato dal browser Safari si presenta in modalità desktop e non iPhone, occorre quindi selezionare manualmente “Apple” nella sezione dedicata alla configurazione manuale del device.

Appena passata la selezione del device si procede alla conferma dell’installazione del profilo, successivamente viene proposta la conferma della (internet) password.
In un paio di minuti il device è configurato e funzionante, come per la versione iPhone anche su iPadl’integrazione con posta calendario e contatti è ottima.

Differenze con la versione per iPhone:
Su iPad l’esperienza di utilizzo è notevolmente diversa, la risoluzione 1024×768 garantisce una leggibilità da desktop; dietro ai vantaggi però si nasconde sempre qualche rinuncia, peso e dimensioni ne pregiudicano la portabilità rispetto ad iPhone e credo anche che l’aspetto “privacy” sia messo in gioco, se ci troviamo seduti accanto a qualcuno in volo o in treno sarà difficile occultare ciò che stiamo leggendo a meno di utilizzare qualche accessorio simile ad una copertina.
La formattazione del corpo delle mail è interpretata correttamente, anche per quelle in formato html.

Eventuali problemi di installazione:
Dopo n tentativi tutti ovviamente andati a buon fine, probabilmente dovrete passare alla configurazione dell’iPad del vostro capo, in questo caso potrebbe capitarvi il mio stesso problema in fase di creazione del profilo, si tratta un errore di Safari, il file contenente i parametri di installazione (ILNT.mobileconfig) non viene eseguito ma propone una pagina in cui è visibile solo l’icona di un allegato che si chiama “ConfigurationProfile-X“.
Non disperate, ci sono già passato per primo, vi basterà semplicemente passare ad una configurazione manuale aggiungendo un profilo di tipo “Exchange” dal menu “Impostazioni > Mail, Contatti, Calendari > Aggiungi Account“.
I parametri da indicare sono pochi: il nome utente, l’internet password, il server exchange (nel nostro caso nomedominio/servlet/traveler).
Verrà proposta qualche conferma dell’attendibilità del server, successivamente all’installazione si potranno variare a piacimento le impostazioni di sincronizzazione (modalità push o temporizzata, quanti giorni di posta da mantenere, il periodo precedente e futuro del calendario, etc etc).

Riflessioni:
L’interfaccia dell’App “Mail” è stata rivista sfruttando tutta la risoluzione disponibile, ciò che non mi convince è la mancanza dell’elenco delle email nella sezione destra, è stato preferito mantenere aperta la prima mail dell’elenco e spostare la lista dei messaggi nel frame sinistro insieme all’elenco delle cartelle.
Anche questo particolare va un po’ contro l’idea di privacy, aprendo quindi l’applicativo Mail di conseguenza apriamo la prima mail della cartella posta in arrivo, inviando anche un’eventuale ricevuta di ritorno.

Aggiornamento del 09-06-2010:
IBM ha pubblicato la soluzione a questo problema:
http://www-01.ibm.com/support/docview.wss?uid=swg21433147

Answer
1. The iPad browser’s user-agent string is different from iPhone and is not automatically recognized during the Traveler set-up process. To the end user, the result of this is that instead of having the Traveler web page tell them that they are connecting with an iPad, they have to click on a button on the Traveler page which tells them to configure their device as an Apple iPhone. Once the button is clicked the Traveler provisioning on the iPad device commences and completes correctly.
2. Not limited to Traveler 8.5.1, there is an incompatibility with some versions of an App Store application called WebProjector. If WebProjector (some, not all versions) is installed on the iPad before Traveler is configured, the configuration file is not given to the OS, so no Traveler setup commences.
Remediation is to remove the WebProjector app before attempting to configure Traveler. Since the WebProjector app is not pre-loaded on the iPad, not all users will encounter this problem. The WebProjector app authors are aware of this issue and are working on a fix.