Apple OSX, IBM Lotus Notes, Ibm Notes, News, Technical Solution

Ibm Notes su MacOS High Sierra

Ho notato un problema, i menu del client Notes vengono nascosti, si possono scorrere ma non sono cliccabili.

Questo problema si presenta anche con altre applicazioni e probabilmente saranno rilasciate delle fix.

In attesa di questi aggiornamenti posso darvi una soluzione veloce che ho provato, basta cambiare la lingua dell’interfaccia di sistema, dal menu preferenze di sistema selezionare lingua e poi inglese, quando si imposta come predefinita viene richiesto un riavvio.

Successivamente al riavvio tutti i menu sono tornati cliccabili..

Internet, News, Security, Technical Solution

Impostare un proxy per la connessione dell’applicazione Autodesk Desktop

Dovendo permettere l’accesso agli aggiornamenti online per le applicazioni Autodesk installate anche dove non è consentita la navigazione internet ho cercato nelle loro pagine di supporto quali fossero gli indirizzi utili da inserire nella whitelist del proxy interno.

La lista è questa, vanno abilitati per le porte http e https, rispettivamente 80 e 443:
.autodesk.com 
.google-analytics.com 
.cloudfront.net 
.virtualearth.net 
.autocadws.com 
.newrelic.com 
.akamaiedge.net 
.amazonaws.com 
.s3.amazon.com 
.edgekey.net 
.getsatisfaction.com 
.autodesk360.com  
.skyscraper.autodesk.com
.ssl.google-analytics.com 
.js-agent.newrelic.com 
.hotjar.com 
*.optimizely.com 
cdn.jsdelivr.net 

News, Technical Solution

Windows 10, impossibile completare l’aggiornamento 1607 (KB3194496)

Un aggiornamento di Settembre sta creando qualche noia sui riavvii del pc, viene scaricato da Windows Update, si riavvia il pc come previsto, prosegue la solita percentuale di completamento e verso la fine si interrompe quindi si riavvia nuovamente ed inizia la rimozione.

Una volta riavviato Windows lo stesso aggiornamento viene scaricato nuovamente e ricomincia il giro precedente.

Questo è dovuto ad un errore nel download dell’aggiornamento, non viene completato correttamente e così si genera un errore in fase di installazione.

Per sistemare questo problema è disponibile una fix da installare:
Windows 10 1607 Script fix to unblock update for Windows Insiders 

Per il download cliccare qui:
https://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=53942

Microsoft Windows, News, Software, Technical Solution, Windows 10, Windows 8

Come abilitare il salvataggio delle password in Remote Desktop

Per una impostazione di default del sistema operativo anche mettendo la spunta su “salva password” ad ogni connessione fatta verso i server Windows viene mantenuto registrato l’utente ma richiesta la parola d’ordine.

Se il pc da cui ci si connette è sicuro e personale, si può modificare una preferenza del pc in modo che si possa abilitare la connessione con le credenziali salvate.

La modifica è semplice e veloce, non server nemmeno riavviare il pc:

  1. dal menu esegui digitare gpedit.msc
  2. aprire il menu CONFIGURAZIONE COMPUTER > MODELLI AMMONISTRATIVI > SISTEMA > DELEGA DI CREDENZIALI
  3. sul lato destro aprire la voce CONSENTI DELEGA DI CREDENZIALI SALVATE SOLO CON AUTENTICAZIONE SERVER NTLM
  4. cliccare su ABILITA e sul bottone MOSTRA poco più in basso
  5. editare la chiave * aggiungendo questo server nell’elenco TERMSRV/*

Grazie a questa modifica da ora sarà possibile accedere velocemente senza dover digitare ogni volta la password.

Manuali e Guide, Microsoft Windows, News, Security, Technical Solution

Come recuperare le password delle WiFi che abbiamo salvato

Capita spesso di inserire una password di una rete wifi e poi non ricordarsela più, in Windows abbiamo a disposizione un comando che permette di visualizzarle.

La procedura è molto semplice, si apre una schermata “dos”, più comunemente “prompt dei comandi” in modalità amministratore.
Il primo comando visualizza la lista delle connessioni di rete WiFi che abbiamo salvato:
netsh wlan show profile
Una volta ottenuta la lista il secondo comando invece permette di visualizzare i dati della connessione che ci interessa:
netsh wlan show profile name=(nome della rete) key=clear

Compariranno diverse righe di testo, nella sezione impostazioni di sicurezza sarà possibile visualizzare la chiave.

Lotus Notes & Domino, Technical Solution

Gestione delle festività nel calendario di Lotus Notes

Importare le festività è un’azione comune nei calendari degli utenti, si può ovviamente fare un po’ con tutti i sistemi di posta.

Vediamo allora come procedere con il client Lotus Notes; è un’operazione semplice, si accede al proprio calendario e dal menu “altro” > “importa festività” > e si seleziona lo Stato di appartenenza.

Questa operazione però a volte non funziona (vengono importate delle ricorrenze ma non si vedono nel calendario), se è il vostro caso bisogna contattare l’amministratore del servizio Domino ed avvisarlo che vanno aggiornate le festività.

Le festività nella Domino Directory vengono ereditate dal modello, in caso di installazioni precedenti le date delle festività sono “scadute”, di default vengono visualizzate dal 1999 per 10 anni; per aggiornarle quindi basta seguire questa procedura:
– eliminare tutte le festività presenti nella Names (vista Configuration > Miscellaneous > Holidays)
– avviare l’agente dal menu Actions > Import Holidays from template
– replicare la Names su tutti gli altri server se presenti
– rifare l’importazione delle festività sui pc

Ibm Lotus Domino, Ibm Notes, Technical Solution

Lotus Notes Errore “Type mismatch on external name: CSEVENTNOTES”

Questo errore mi è capitato su una casella di posta, template versione 9, server versione 9.0.1.
Il Maintenance della casella non è bastato (load dbmt xxx.nsf), dal designer ho aperto la casella e usato il menu “Tools > Recompile all Lotus Script”.

Con questo passaggio il problema si è risolto.

Errori e Soluzioni, IBM Lotus Notes, Technical Solution

Errore di memoria nel client Lotus Notes con le schede video nVidia Quadro K2000

Mi è capito su alcuni pc questo problema, sia con client standard sia con client basic, dopo pochi minuti di utilizzo il client (sia 8.5.x sia 9.0.x smetteva di rispondere con l’avviso di memoria insufficiente.

L’aspetto comune ai pc era appunto una versione del driver nVidia installato, il problema è dato dalla funzionalità nView Desktop Manager e si possono percorrere due strade, la prima che ho scelto per praticità è di disabilitare la funzione dalle proprietà video, la seconda è personalizzare la funzione nView escludendo gli eseguibili del client (notes.exe, nlnotes.exe, notes2.exe).

Si possono trovare altre informazioni su questo problema nella pagina di supporto IBM:
When Opening Mail, Contacts or Calendar, the error “Cannot create window (Insufficient Memory)” Displays.
http://goo.gl/KTIQp4

IBM Lotus Notes, Technical Solution

ACL corrotta per una casella mail in Lotus Notes

Mi è capitato oggi un problema con una casella, si è corrotta la lista controllo accessi “ACL“, in seguito a questo il “default” viene impostato a “no access” e non è possibile accedere alla casella, nemmeno dal client di amministrazione con abilitato il “full access administration“.

Per risolvere velocemente questo problema si può convertire la casella con un modello diverso da quello mail, ad esempio il template “autosave“, da qui il comando della console:
load convert -u mail\nomefile * autosave

Una volta terminata la conversione si ripristina il modello corretto:
load convert -u -gITALIAN mail\nomefile * mail9
(ovviamente lingua e template vanno scelti correttamente in base alla vostra installazione)

Con il template ricreato sarà possibile accedere alla casella, manca solo da ripristinare una corretta ACL, per far prima si può usare un’altra mailbox come esempio, dal menu ACL > Copy e poi ACL > Paste sulla casella da correggere, resterà quindi solo da cambiare l’utente proprietario ed il resto dovrebbe già essere corretto.

IBM Lotus Notes, Linux Ubuntu, Technical Solution

Client Lotus Notes 9.0.1 per Ubuntu Linux 64bit

La versione installabile è la stessa offerta in ambiente Windows, la 9.0.1 con la Fixpack 3.
C’è un problema di dipendenze che blocca il setup, una libreria “libcupsys2“.
Questo problema non si presenta nelle installazioni di Ubuntu in versione 32 bit.

Per procedere possiamo utilizzare due metodi, reinstallare il sistema operativo, oppure modificare il pacchetto di installazione.
Ho trovato questo secondo metodo abbastanza semplice e penso sia più pratico per chi conosce meno il sistema operativo.

Bisogna estrarre il file .tar scaricato dal sito IBM, si estrae anche il contenuto del cab .deb della parte Notes, qui troviamo nei files uno chiamato control, si può aprire con un editor di testi come il VI e bisogna eliminare dalle dipendenze richieste la voce “libcupsys2“.
Fatto questo si può ricompilare il pacchetto .deb e lanciare così l’installazione senza l’errore precedente sulle dipendenze.

Durante l’utilizzo del client non ho incontrato nessun problema, l’interfaccia grazie alla base Eclipse è identica come estetica e funzionalità a quella per Windows e MacOS.