Senza categoria

Aria di vacanze? Ecco le guide turistiche

Sul sito Alitalia si possono trovare delle guide turistiche realizzate in collaborazione con http://en.arrivalguides.com, sono abbastanza complete ed aggiornate e, soprattutto, gratuite 🙂
Sono disponibili in formato PDF in diverse lingue, tra cui ovviamente l’italiano e costantemente aggiornate (ogni 3 mesi).
Riguardano i diversi aspetti di ogni città selezionata, dalla cucina all’alloggio, da cosa vedere a come muoversi…

Indice della guida

• La città
• Da fare e da vedere
• Top 10
• Principali eventi e manifestazioni
• Consigli utili
• Dove mangiare
• Caffè
• Bar
• Vita notturna
• Dove comprare
• Dove dormire
• Informazioni interessanti
• Cartina

Per accedere al sito premi qui: Link alle guide

Le 10 guide più scaricate
1. Prague
2. Athens
3. Verona
4. Boston
5. Bologna
6. Istanbul
7. Cairo
8. London
9. Tokyo
10. Amsterdam

Le guide oggi disponibili sono:  Amsterdam, Atene, Barcellona, Bari, Belgrado, Berlino, Bilbao, Bologna, Boston, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Cairo, Catania, Chicago, Copenhagen, Cracovia, Duesseldorf, Francoforte, Ginevra, Istanbul, Kiev, Lamezia Terme, Lione, Lisbona, Londra, Madrid, Malaga, Malta, Marseille Provence, Marsiglia, Miami, Milano, Minsk, Mosca, Napoli, New York, Nizza, Palermo, Parigi, Pisa, Praga, Roma, Salonicco, San Pietroburgo, Sarajevo, Skopje, Sofia, Stoccarda, Stoccolma, Timisoara, Tirana, Tokyo, Toronto, Turin, Valencia, Varsavia, Venezia, Verona, Zagabria, Zurigo.

Senza categoria

Alitalia batte Omero 1 a 0 … Viaggiare è una "Odissea"

Il viaggio che lunedì mi ha portato a Taranto, sirene a parte, è stato una vera Odissea. Ottimo inizio fin dal mattino con il volo previsto per le 9.45, Malpensa-Bari, annullato per nebbia, nebbia a Bari! Di corsa alle biglietterie per un cambio rapido e ci siamo rimessi in fila per Malpensa-Fiumicino per poi prendere la coincidenza con Fiumicino-Bari previsto per le 13.20; il primo tratto è andato bene, siamo arrivati in orario a Roma poi il fato è tornato maligno, nello stesso orario in cui dovevamo prendere il nostro volo per Bari la compagnia Air One ha sospeso il suo, stesso tragitto Fiumicino-Bari per nebbia, la nostra compagnia di bandiera invece ha deciso di partire comunque… “te la do ioooo la nebbia“. Arrivati in prossimità di Bari il comandante ci ha simpaticamente detto che era impossibile atterrare e che ci avevano provato, se nel frattempo la nebbia si fosse diradata avrebbero potuto atterrare ma è andata male, dico io, se Alitalia non se la passa bene ed Air One invece si ci sarà anche un motivo … no? Tornati ancora a Roma i passeggeri, me compreso, si sono lasciati prendere un po’ la mano e le povere hostess ne hanno fatto un po’ le spese prendendosi la loro parte di proteste. Altra corsa in biglietteria, altro check-in, altre file, altri km a piedi con il trolley a seguito, altri caffè, etc etc … ultima speranza … Roma-Brindisi, ci siamo imbarcati verso le 17.50 e finalmente, siamo atterrati alle 18.30 a Brindisi. Spero almeno che con tutti questi voli abbiano almeno la cortesia di caricarmi un po’ di miglia sulla tessera! 😉

News

EasyJet … Parte 2°

Lunedì sono tornato a Parigi, altra conferma di convenienza, stessa tratta (Malpensa T2 > Parigi CDG T3) e prezzo ancora più competitivo 89€ a/r tutto compreso (con i soliti 6,50€ per il pranzo in volo), non sto nemmeno a dirvi quanto chiedeva Alitalia per la stessa tratta in orari simili a quelli che ho scelto io, diciamo che con la differenza avrei potuto farmi almeno altri 15 voli come questo…

News

EasyJet … Let’s fly!

Ok, parliamone un pò … questa settimana sono stato a Parigi, solitamente per questa tratta ho sempre utilizzato Alitalia, questa volta è stata la mia prima esperienza con EasyJet e ne vorrei approfittare per un sano confronto senza ulteriori commenti. La scelta di provare non è stata casuale, 2 settimane fa stavo dando un’occhiata al sito Alitalia per verificare la disponibilità di posti liberi per il volo a/r da Malpensa a Parigi, i soliti orari erano disponibili ma questa volta il prezzo era decisamente eccessivo, ben 1500€ per il biglietto a/r, veramente troppo … in questo caso non potendo rimandare la partenza abbiamo cercato qualche alternativa, l’offerta di EasyJet si è dimostrata il miglior rapporto qualità prezzo, circa 110€ per lo stesso biglietto a/r con partenza ed arrivo negli stessi aeroporti, da Milano Malpensa a Parigi Charles De Gaulle.Oltre alla evidente differenza di prezzo ci sono altre considerazioni da fare, la partenza per esempio è dal Terminal 1 per Alitalia e dal Terminal 2 per EasyJet, per quanto riguarda il bagaglio non ho trovato nessuna limitazione particolare in entrambi i casi.La procedura di check-in con EJ avviene in un modo abbastanza pratico e veloce, inoltre partendo dal T2 non ci sono particolari code, la registrazione può avvenire in uno qualunque dei loro sportelli aperti (non prima di 2 ore dalla partenza), la porta di imbarco per Alitalia è fissata e viene comunicata al momento della registrazione, per EJ invece viene comunicata solamente la zona di imbarco, la porta verrà comunicata all’arrivo dell’aereo in base a dove viene parcheggiato. I primi che faranno il check-in avranno sul biglietto la lettera A mentre gli altri la lettera B, in base a questo viene definita la priorità di imbarco utile per dare più scelta a chi sale per primo in aereo dato che non viene fatta una preassegnazione dei posti, chi prima arriva prima si accomoda, non viene fatta invece differenza per Alitalia dato che i posti a sedere sono già assegnati e indicati sul biglietto. Una volta saliti in aereo (nel mio caso un Airbus A319, ho trovato tranquillamente posto nelle prime file) si può notare fin da subito che gli aerei sono nuovi e ben puliti (per quanto riguarda le mie precedenti esperienze con Alitalia posso dire che non è sempre così, passi per i “nuovi” ma sui “puliti”..), i sedili sono comodi e ben spaziati (ma non reclinabili), le cappelliere sono ampie. Lo staff di bordo è internazionale, per Alitalia invece ho sempre trovato uno staff italiano, questo non crea nessun problema, c’è sempre almeno una persona che parla italiano; per quanto riguarda la rivista offerta per Alitalia (Ulisse) è bilingue mentre per EJ è solamente in inglese, in entrambi i casi è possibile acquistare oggetti a bordo (liquori, profumi, tabacchi, gadget vari); per la ristorazione sui voli Alitalia viene offerto qualcosa, tipicamente bibite e uno snack (salato o dolce), per EJ invece viene dato un menu, non viene offerto nulla ma si può acquistare quello che si vuole (ho preso un panino ed una naturale per 6,50€), vengono offerti anche dei biglietti gratta e vinci al prezzo di 1,50€ e permettono di vincere fino a 20.000 sterline.
Riassumendo un pò la mia esperienza posso dire di essermi trovato molto bene, peccato solo per la raccolta miglia, ovviamente con EJ non c’è questa possibilità (per chi come me ne ha ancora delle miglia da utilizzare ricordatevi che bisognerà utilizzarle entro la fine del 2007 altrimenti saranno azzerate).
Se questo è il livello raggiunto dalla concorrenza credo che per la nostra compagnia di bandiera ci sia parecchia strada da fare per reggere il confronto.