Senza categoria

Apple aggiornamento iOS 4.2.1

Apple ha aggiornato il proprio iOS portandolo alla versione 4.2.1, compatibile con iPhone (dal 3G), iPad, iPod Touch (dal 2G).

Le migliori novità riguardano iPad, soprattutto per il multitasking (non gestito nativamente, funziona solo con le applicazioni che lo prevedano) e per la gestione delle cartelle.

Altre novità riguardano la funzione di ricerca del proprio dispositivo, previa creazione di un account gratuito.

Contemporaneamente a questo aggiornamento è avanzata anche la versione software di Apple TV, ora alla 4.1, che supporta tramite AirPlay la possibilità di utilizzare in modalità wireless contenuti audio e video anche da iPhone/iPod e da iPad.

Senza categoria

Apple iPhone 4, listino prezzi italiano.

Apple iPhone 4 in vendita senza contratto sarà offerto dagli operatori ad un prezzo consigliato da 659 a 779 euro rispettivamente per il modello da 16 e 32 GB.

Senza categoria

Esce iOS4, ecco il Jailbreak con Redsn0w 0.9.5b5

Nonostante siano poche le reali novità nella versione 4 del firmware Apple, il caro Jobs ha ben pensato di non applicarle nemmeno tutte sulla versione 3G di iPhone…
Contemporaneamente al rilascio del nuovo OS (iOS4) è stato pubblicato anche il software per eseguire il Jailbreak (non unlock) dei terminali 4G – 3Gs – 3G.
Il software per windows è scaricabile qui:
http://sites.google.com/a/iphone-dev.com/files/home/redsn0w_win_0.9.5b5-3.zip
La versione per Mac è scaricabile qui:
http://sites.google.com/a/iphone-dev.com/files/home/redsn0w_mac_0.9.5b5-3.zip
Come per le versioni precedenti di Redsn0w i passaggi sono semplici e pochi, si esegue tutto in pochi minuti.
Al termine dell’operazione avrete Cydia e la possibilità di abilitare le funzionalità che sono state bloccate da Apple anche sul modello 3G.

Senza categoria

Presentazione del nuovo iPhone 4G

Durante la presentazione ufficiale al WWDC Keynote 2010 che si è svolta ieri una bella gaffe ha colto il grande Jobs, era in procinto di mostrare le potenzialità del nuovo sistema operativo e delle caratteristiche hardware del telefono confrontandolo con il modello precedente, il 3GS (avrei preferito un confronto con un attuale concorrente…).
Risultato del confronto? Il 3GS ha aperto la pagina del Times immediatamente mentre il 4G, nonostante i vari tentativi, non è riuscito nell’opera tra errori di connessione e interminabili barre di scorrimento.
Lascio immaginare l’impressione di entusiasmo del povero Steve, se il buongiorno si vede dal mattino … il nuovo sistema operativo è proprio una bomba 😛

Senza categoria

A tu per tu con …. l’iPad WiFi

Vista dal basso, connettore Dock e speaker,
sul lato destro in alto si trovano il volume ed
il blocco della rotazione.

Sto testando per bene il nuovo Apple iPad nella configurazione WiFi da 32Gb (valore commerciale 599$).
Look e Feel:
La prima impressione riguarda due fattori fondamentali, il primo è che per accenderlo e goderne almeno la home bisogna (come al solito) collegarlo ad un pc con iTunes installato e creare un proprio profilo; il secondo riguarda il materiale utilizzato molto simile al metallo satinato dell’iPhone 2G ma ancor più delicato, si graffia solo a guardarlo.
Oltre al rischio di graffi ho ritrovato anche la stessa mancanza di grip, è abbastanza scivoloso, potrei consigliare quindi una bella cover per evitare di rigarlo in continuazione o vederlo volare a terra.
Difetti:
La mancanza di una fotocamera posteriore (anche se in molti casi sarebbe stata utile) non la ritengo fondamentale, trovo invece grave quella di una webcam anteriore; un device come questo non avendo la connettività 3G (disponibile sulla serie maggiore, WiFi+3G+GPS) ed supporto telefonico sarebbe stato idoneo e sfruttabile con applicazioni tipo Skype per chat o videochiamate sfruttando reti WiFi.
Un device che pretende di essere considerato “Tablet” non può mancare del supporto di un pennino, la scrittura a video, per quanto migliorabile, non sarà immediata e pratica come la scrittura a mano supportabile poi da un’interpretazione OCR.
Non mi ha convinto la proporzione della tastiera, nella modalità landscape è troppo grande, occupa circa la metà dello schermo, diventa faticoso compilare un form a video (manca anche un utilissimo tasto “TAB” per passare da un campo all’altro, spesso la funzione “Successivo” non compare) dovendo quindi alzare ed abbassare la tastiera per passare da un campo all’altro.
La precisione del tocco è sicuramente migliorabile, per riuscire premere in una piccola area come un bottone spesso ho dovuto ingrandire l’immagine.
Altro tasto dolente è rappresentato dalla mancanza del “file system”, l’impossibilità di salvare un file durante la navigazione è un aspetto negativo per un device che si propone come una soluzione portatile, la dipendenza da un altro pc è sempre troppo evidente limitandone le possibilità di utilizzo.
Non è stata prevista la porta USB, manca anche uno slot per la lettura di memory card (per questo esiste qualche accessorio nello Store ma l’utilizzo è vincolato al download di immagini).

Download di immagini via USB
Prima attivazione del dispositivo collegato ad iTunes

Caratteristiche:
Lo schermo ha una buona luminosità, la leggibilità contro luce è ovviamente penalizzata dai riflessi, difetto più evidente rispetto ad un monitor lucido per via delle impronte.
La fluidità del sistema è ottima, garantita dal fatto che un processore migliore sta utilizzando un sistema operativo adeguato a processori più lenti utilizzati sugli attuali modelli di iPhone.
L’apertura delle applicazioni non è sempre all’altezza delle prestazioni del sistema, questo ritardo probabilmente sarà migliorato con le nuove release.
Collegando iPad al software iTunes (recentemente aggiornato alla versione 9.1.1) viene proposto, se disponibile, il caricamento del proprio profilo in uso (sincronizzato con iPod o iPhone), importando quindi la libreria musicale e le applicazioni precedentemente acquistate (visualizzabili in modalità ridotta per via della differente risoluzione).
In attesa dell’uscita sul mercato italiano, prevista per il 28 maggio, si possono scaricare le applicazioni solo sincronizzandole tramite iTunes dato che la navigazione in AppStore non è ancora abilitata per l’uso nel nostro paese (per provarlo in anteprima occorre creare un account fittizio sullo store americano indicando un loro indirizzo, usando ad esempio il CAP di NY).
L’aspetto multimediale è di ottimo livello, buona la fluidità dei video e discreta la qualità audio anche utilizzandolo senza auricolari, trovo però discutibile la scelta della posizione dello speaker, si trova solo da un lato ed in prossimità della presa, spesso coperto quindi dalla nostra mano.
La galleria delle immagini è studiata molto bene, grazie al multitouch allargando o riducendo un’immagine si può passare rapidamente dall’anteprima a tutto schermo, alla visualizzazione delle immagini contenute nell’album, fino all’elenco delle cartelle; pur avendo caricate molte immagini la velocità di caricamento delle anteprime non ha mai dato cenni di rallentamento.

AppStore italiano non ancora disponibile
Google Maps, nella versione solo WiFi in assenza del ricevitore GPS la posizione viene rilevata tramite la propria connessione.
La proporzione della tastiera nella modalità orizzontale

Come anticipato parlando dello store italiano la data ufficiale di distribuzione sul mercato italiano è fissata per il 28 maggio, sono stati dichiarati anche i prezzi delle versioni WiFi e WiFi+3G con capacità di memoria che variano da 16 a 64Gb.

Modello WiFi: 499 Euro per la versione 16Gb / 599 Euro per la versione 32Gb / 699 Euro per la versione 64Gb.
Modello 3G+WiFi+GPS: 599 Euro per la versione 16Gb / 699 Euro per la versione 32Gb / 799 Euro per la versione 64Gb.
C’era da aspettarselo, il solito cambio Dollaro/Euro fatto a tavolino, nonostante la ripresa del dollaro le valutazioni italiane rimangono sempre nettamente più sfavorevoli.

Considerazioni finali:
Considerando le caratteristiche precedentemente illustrate e basandosi sul prezzo elevato di vendita mi risulta difficile identificare il giusto target di questo dispositivo, lasciando da parte chi lo acquisterà per fedeltà al marchio lo vedrei bene per un certo pubblico che lo utilizzerà per presentazioni multimediali o per consultare mail o siti web, senza la necessità di produrre molti documenti.
Non possiamo quindi considerarlo un sostituto di nulla, si colloca idealmente tra un telefono ed un Netbook (quindi non un Notebook).
L’idea di utilizzarlo per la pura lettura la scarterei per via del peso, della presa non sempre comoda e per il piacere di tenere in mano un libro vero, naturale, fatto di carta …

var gaJsHost = ((“https:” == document.location.protocol) ? “https://ssl.” : “http://www.”);document.write(unescape(“%3Cscript src='” + gaJsHost + “google-analytics.com/ga.js’ type=’text/javascript’%3E%3C/script%3E”));
try {var pageTracker = _gat._getTracker(“UA-9169907-1”);pageTracker._trackPageview();} catch(err) {}

Senza categoria

Video di presentazione del nuovo iPad su VareseNews.IT

Senza categoria

iDeneb: Aggiornamento alla versione 10.5.7 (iDeneb Combo Upgrade KIT 10.5.7)

Per tenersi al passo con i tempi occorre aggiornarsi, nel caso di un Hackintosh non è possibile utilizzare la procedura standard prevista da Apple per passare dalla 10.5.6 alla 10.5.7 perchè l’installazione di Leopard non funzionerebbe più.
Sul sito iDeneb c’è la soluzione, come per il passaggio dalla 10.5.5 alla 10.5.6 è stato preparata la Combo Update 10.5.7, un pacchetto di aggiornamento già patchato che mantiene invariate tutte le funzionalità della propria installazione, il file è scaricabile da questo sito: http://ihackintosh.org/it/download?task=viewcategory&catid=23

Per maggiori informazioni: http://ideneb.net/it/component/content/article/65-ideneb-combo-upgrade-kit-1057

Senza categoria

Hackintosh, aggiornamento alla versione 10.5.6

Per aggiornare il mio portatile HP 6710b dalla versione 10.5.5 alla 10.5.6 di Leopard ho utilizzato questa distribuzione software: iDeneb.
Il pacchetto per l’aggiornamento è scaricabile da questo indirizzo: http://ideneb.net/it/component/content/article/63-ideneb-upgrade-kit-1056-rev1
(per il download è necessaria la registrazione gratuita al forum).

Il pacchetto di aggiornamento è compatibile anche con altre release non iDeneb (la mia era una installazione fatta con iAtkos 10.5.5).

Al termine dell’aggiornamento tutte le periferiche hardware (wi-fi a parte) funzionano e non si mostrano problemi di compatibilità anche con il live update di Leopard.
Per chi parte da 0 con un’installazione pulita è disponibile anche la versione Full di iDeneb 1.4 (che corrisponde a Leopard 10.5.6) scaricabile a questo indirizzo: http://ideneb.net/it/homepage/60-rilasciata-ideneb-v14-1056-

Senza categoria

App Store: Il miliardesimo vince

Apple per festeggiare il miliardesimo download dall’App Store ha deciso di mettere in palio un buono da 10.000 $ insieme ad altri premi.
Per scegliere il momento esatto per tentare il colpaccio conviene dare un’occhiata al contatore aggiornato in tempo reale: http://www.apple.com/itunes/billion-app-countdown
Buona fortuna 😉

“As of today, nearly one billion apps have been downloaded around the globe. So we just want to say thanks – a billion. Download an app and you’ll automatically get the chance to win a $10,000 iTunes Gift Card, an iPod touch, a Time Capsule, and a MacBook Pro. Just go to the iTunes Store, browse the App Store, and download your best app yet.

Senza categoria

iPhone: Aggiornamento firmware 2.2 e varie novità

Come sempre seguo con un certo impegno gli aggiornamenti firmware dell’iPhone sul mio 2g, questo 2.2 non è male, ho trovato alcune novità decisamente utili…
Per alcuni programmi che utilizzo spesso (BiteSms 2.6, Intelliscreen 2.32) sono stati necessari alcuni veloci aggiornamenti per renderli compatibili ma ora è tutto ok.
Tra le semplici novità aggiunte quella che ho preferito di più è l’aggiornamento dell’applicazione AppleStore, ora è possibile aggiornare diverse applicazioni semplicemente con 1 solo click e questa è proprio una bella soddisfazione, prima bisognava aggiornarne una per volta ed era davvero fastidioso.

Tra le varie novità disponibili quelle che preferisco sono SbSettings, Netlog e NimBuzz.

SbSettings (Cydia) può sostituire le funzionalità di BossPref ma in modo decisamente più veloce permettendo di accedere velocemente all’applicazione sfiorando la barra in alto dello schermo sopra il segnale e abilitando o disabilitando con un semplice tocco wi-fi, bluetooth, modalità aereo, edge, etc etc, si possono anche aggiungere delle applicazioni ad un dock per accedervi più rapidamente.

NimBuzz (AppleStore) è un client di messaggistica multiprotocollo, si possono configurare diversi account ed utilizzarli contemporaneamente, supporta tutti i sistemi più diffusi compreso il modernissimo Facebook.
Confrontandolo con i classici Fring (tranne che per il voip) o Parlingo l’aspetto grafico è migliore, veloce nell’utilizzo e adotta la comodissima modalità landscape nella digitazione dei messaggi di chat.

NetLog (AppleStore) è un client dedicato al social network di NetLog, come per Facebook ora è stata rilasciata gratuitamente anche questa applicazione, è completa e veloce, graficamente ben riuscita.