Velocizzare il boot in Windows7

Come impostazione di default i sistemi operativi Vista e Windows7 utilizzano 1 core, molti dei processori moderni ne hanno a disposizione 2 o pi?.
Possiamo quindi aumentare le prestazioni di avvio del sistema impostando il numero di core reali a disposizione.
Per cambiare questo parametro procedete cos?:
1) aprire il menu Start > Esegui (o Win+R)
2) digitare “msconfig”
3) aprire la sezione “opzioni di avvio”
4) impostare in alto a sinistra il numero di core presenti
5) confermare con “ok” e riavviare il sistema.

Windows 7 Ultimate, nVidia ed affini

L’ora è tarda ma la serata doveva terminare con un post scritto dal nuovo sistema, non c’era altra prospettiva.
Ho finito di installare il pc (Asus A8N-SLI / AMD X2 3800+ / 3Gb di Ram PC3200 Dual Channel) con Windows 7 Ultimate “Signature Edition”, versione Full gentilmente sponsorizzata dallo Zio Bill in anteprima rispetto al rilascio ufficiale 😛
L’installazione è estremamente semplice, 2 click, uno per avviare l’installazione ed uno per confermare la fine del processo, non è necessario nessun intervento di conferma, ci si può tranquillamente godere un buon caffè durante il tempo del setup (mediamente 25 min).
Il pc funziona bene, i driver mancanti della scheda audio sono stati riconosciuti con il primo update di Windows, rispetto a Vista i tempi di avvio sono notevolmente migliorati fin dai primi reboot.
Purtroppo la mia scheda TV Pinnacle 310e non ha il supporto a 64bit, dovrò trovare una soluzione alternativa per la configurazione della parte Media Center.
La scheda video (nVidia XFX 7900GT Ultra XXX) mi ha presentato il solito problema di freeze, non è dovuto al sistema operativo anche perchè si era presentato anche in precedenza con Vista, è una scheda molto performante ma il clock elevato non è ben supportato dai drivers nVidia e così si incorre in un problema di freeze del video.
Nel post pubblicato nel 2007 con Vista l’avevo risolto l’errore con l’utility RivaTuner 2.24c caricando in avvio automatico un profilo customizzato modificando le frequenze d’uso del clock 3D del core e della memoria, questa volta però ho cercato una soluzione alternativa e più efficace, ho modificato direttamente i settaggi nel bios della scheda video tramite le due utility (NiBiTor v5.2 e NVFlash).
In seguito a questa modifica è stato possibile mantenere stabile il sistema operativo ed ho aggiornato i driver nVidia alla versione 191.07 per Windows 7 64Bit.
Windows 7 ora necessita di meno utility aggiuntive, ho aperto un Divx senza installare altri codec, il software di backup è completo e semplice da gestire, i file compressi si possono aprire (anche se per abitudine ho installato 7zip).
L’aspetto dell’interfaccia Media Center è stato ridisegnato, purtroppo non ho modo di provare la differenza di prestazioni del video TV non avendo a disposizione il driver a 64bit per il ricevitore Pinnacle.
Ora è meglio preparare i bagagli, tra poche ore si riparte … Alla prossima.

Problema! nel mio caso nVidia e Vista non andavano daccordo

Da felicissimo possessore di una scheda video XFX nVidia 7900GT utilizzata con XP sono passato a disperato possessore della stessa scheda con Vista :(.
Inizialmente ho provato qualunque driver disponibile, purtroppo con qualsiasi versione avevo lo stesso problema, all’apertura di un filmato, di un gioco, o del semplice cambio di risoluzione, lo schermo partiva … “fliccherava” … costringendomi al riavvio del sistema.
Dopo un po’ di ricerche ho capito che non ero l’unico disperato, un sacco di utenti sui vari forum avevano postato lo stesso difetto, diversi produttori della scheda ma medesimo problema.

Tra le varie soluzioni proposte le più gettonate sono:
1) Disabilitare l’interfaccia “Aero” di Vista.
Lo sconsiglio, peggiora la grafica e non risolve il problema.
2) modifica del bios della scheda video.
Sembra la soluzione definitiva, si compone di 2 passaggi fondamentali, la modifica dei parametri di clock della memoria 3d “520/756” della propria scheda con il programma “Nibitor” e successivo flash del bios modificato tramite il programma “Nvflash” (facendo boot da dos). Questo processo risolve sicuramente il problema ma ci mette in una situazione di rischio, se qualcosa va storto … addio scheda 😦
3) Modifica delle prestazioni della scheda video tramite il programma “RivaTuner v2.06“.
Questa è stata la mia scelta, devo dire che dopo diverse ore di test il tutto sembra girare in modo ottimale, ho modificato gli stessi parametri del clock della memoria 3d “526/756” ma ho semplicemente salvato una configurazione di default che viene caricata ad ogni avvio di Vista evitando così di intervenire direttamente sul bios della scheda.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: