Senza categoria

Apple aggiornamento iOS 4.2.1

Apple ha aggiornato il proprio iOS portandolo alla versione 4.2.1, compatibile con iPhone (dal 3G), iPad, iPod Touch (dal 2G).

Le migliori novità riguardano iPad, soprattutto per il multitasking (non gestito nativamente, funziona solo con le applicazioni che lo prevedano) e per la gestione delle cartelle.

Altre novità riguardano la funzione di ricerca del proprio dispositivo, previa creazione di un account gratuito.

Contemporaneamente a questo aggiornamento è avanzata anche la versione software di Apple TV, ora alla 4.1, che supporta tramite AirPlay la possibilità di utilizzare in modalità wireless contenuti audio e video anche da iPhone/iPod e da iPad.

Senza categoria

Apple, nuovo firmware 4.0.2 per iPhone e per iPod Touch

Nuovo Firmware e di conseguenza nuova soluzione per il Jailbreak per l’iPhone 3G e per iPod Touch 2G.
Il famoso tool “UltraSn0w” aggiornato alla versione “0.9.5b5-3” è compatibile con la nuova versione.
Link al download di UltraSn0w nella versione per Windows.

L’aggiornamento firmware non aggiorna la “baseband” ma rimane comunque indispensabile il salvataggio del proprio “ECID” (tramite Cydia).

Link diretti per il download dei nuovi firmware:
iPhone 4
iPhone 3Gs
iPhone 3G

Anche per Apple iPad è stato rilasciato un aggiornamento, la versione 3.2.2, corregge un problema di vulnerabilità legato ai documenti in formato PDF.

Senza categoria

Apple iPad disponibili in pronta consegna

Sullo store del sito www.chl.it ho trovato in pronta consegna degli iPad Wi-Fi, prezzi a partire da 699 euro (versione Wi-Fi con memoria da 16Gb)… Un vero “affare” …
var gaJsHost = ((“https:” == document.location.protocol) ? “https://ssl.” : “http://www.”);document.write(unescape(“%3Cscript src='” + gaJsHost + “google-analytics.com/ga.js’ type=’text/javascript’%3E%3C/script%3E”)); try {var pageTracker = _gat._getTracker(“UA-9169907-1”);pageTracker._trackPageview();} catch(err) {}

Senza categoria

Torniamo a parlare di iPad, costi di connessione 3G

Come molti sapranno ormai anche sul mercato italiano è sbarcato questo prodigio di tecnologia, prenotabile dal 10 maggio e vendibile dal 28 maggio, se non mi trovassi all’estero in vacanza per quella data sarei stato sicuramente in qualche fila insieme ad una schiera di assetati … guarda un po’ che sfortuna … mi toccherà attendere ancora un po’ 😛

Tornando alla scelta del modello trovo che considerando la spesa iniziale per il modello base, non propriamente contenuta, credo valga la pena di prendere il modello dotato di connessione 3G e GPS, sicuramente più sfruttabile e più appetibile in caso di rivendita dell’usato.
A questo punto si presenta il bisogno di trovare una microsim da utilizzare, Vodafone e Tre vengono quindi in nostro aiuto con le proprie proposte commerciali, vediamole in dettaglio:
Vodafone: Inaugurato un sito dedicato all’iPad, http://ipad.vodafone.it/ e presentato un listino destinato a “temerari”.
Pro: il volume di dati scaricabili è alto, 500mb al giorno
Contro: anche il prezzo del canone è alto, 2€ al giorno o 30€ mensili (per iPhone l’opzione di navigazione si ferma a 3€/sett, che si tratti di una piccola speculazione?) 
Tre: Pro: una politica commerciale decisamente più aggressiva portando a soli 5€ il costo del canone mensile per un volume di dati pari a 3gb, inclusa anche la possibilità di navigazione, senza sovrapprezzo, anche nei seguenti stati:  Austria, Australia, Danimarca, Gran Bretagna, Hong Kong, Irlanda e Svezia.
Contro: la navigazione è possibile solo sotto la loro copertura.
Senza categoria

A tu per tu con …. l’iPad WiFi

Vista dal basso, connettore Dock e speaker,
sul lato destro in alto si trovano il volume ed
il blocco della rotazione.

Sto testando per bene il nuovo Apple iPad nella configurazione WiFi da 32Gb (valore commerciale 599$).
Look e Feel:
La prima impressione riguarda due fattori fondamentali, il primo è che per accenderlo e goderne almeno la home bisogna (come al solito) collegarlo ad un pc con iTunes installato e creare un proprio profilo; il secondo riguarda il materiale utilizzato molto simile al metallo satinato dell’iPhone 2G ma ancor più delicato, si graffia solo a guardarlo.
Oltre al rischio di graffi ho ritrovato anche la stessa mancanza di grip, è abbastanza scivoloso, potrei consigliare quindi una bella cover per evitare di rigarlo in continuazione o vederlo volare a terra.
Difetti:
La mancanza di una fotocamera posteriore (anche se in molti casi sarebbe stata utile) non la ritengo fondamentale, trovo invece grave quella di una webcam anteriore; un device come questo non avendo la connettività 3G (disponibile sulla serie maggiore, WiFi+3G+GPS) ed supporto telefonico sarebbe stato idoneo e sfruttabile con applicazioni tipo Skype per chat o videochiamate sfruttando reti WiFi.
Un device che pretende di essere considerato “Tablet” non può mancare del supporto di un pennino, la scrittura a video, per quanto migliorabile, non sarà immediata e pratica come la scrittura a mano supportabile poi da un’interpretazione OCR.
Non mi ha convinto la proporzione della tastiera, nella modalità landscape è troppo grande, occupa circa la metà dello schermo, diventa faticoso compilare un form a video (manca anche un utilissimo tasto “TAB” per passare da un campo all’altro, spesso la funzione “Successivo” non compare) dovendo quindi alzare ed abbassare la tastiera per passare da un campo all’altro.
La precisione del tocco è sicuramente migliorabile, per riuscire premere in una piccola area come un bottone spesso ho dovuto ingrandire l’immagine.
Altro tasto dolente è rappresentato dalla mancanza del “file system”, l’impossibilità di salvare un file durante la navigazione è un aspetto negativo per un device che si propone come una soluzione portatile, la dipendenza da un altro pc è sempre troppo evidente limitandone le possibilità di utilizzo.
Non è stata prevista la porta USB, manca anche uno slot per la lettura di memory card (per questo esiste qualche accessorio nello Store ma l’utilizzo è vincolato al download di immagini).

Download di immagini via USB
Prima attivazione del dispositivo collegato ad iTunes

Caratteristiche:
Lo schermo ha una buona luminosità, la leggibilità contro luce è ovviamente penalizzata dai riflessi, difetto più evidente rispetto ad un monitor lucido per via delle impronte.
La fluidità del sistema è ottima, garantita dal fatto che un processore migliore sta utilizzando un sistema operativo adeguato a processori più lenti utilizzati sugli attuali modelli di iPhone.
L’apertura delle applicazioni non è sempre all’altezza delle prestazioni del sistema, questo ritardo probabilmente sarà migliorato con le nuove release.
Collegando iPad al software iTunes (recentemente aggiornato alla versione 9.1.1) viene proposto, se disponibile, il caricamento del proprio profilo in uso (sincronizzato con iPod o iPhone), importando quindi la libreria musicale e le applicazioni precedentemente acquistate (visualizzabili in modalità ridotta per via della differente risoluzione).
In attesa dell’uscita sul mercato italiano, prevista per il 28 maggio, si possono scaricare le applicazioni solo sincronizzandole tramite iTunes dato che la navigazione in AppStore non è ancora abilitata per l’uso nel nostro paese (per provarlo in anteprima occorre creare un account fittizio sullo store americano indicando un loro indirizzo, usando ad esempio il CAP di NY).
L’aspetto multimediale è di ottimo livello, buona la fluidità dei video e discreta la qualità audio anche utilizzandolo senza auricolari, trovo però discutibile la scelta della posizione dello speaker, si trova solo da un lato ed in prossimità della presa, spesso coperto quindi dalla nostra mano.
La galleria delle immagini è studiata molto bene, grazie al multitouch allargando o riducendo un’immagine si può passare rapidamente dall’anteprima a tutto schermo, alla visualizzazione delle immagini contenute nell’album, fino all’elenco delle cartelle; pur avendo caricate molte immagini la velocità di caricamento delle anteprime non ha mai dato cenni di rallentamento.

AppStore italiano non ancora disponibile
Google Maps, nella versione solo WiFi in assenza del ricevitore GPS la posizione viene rilevata tramite la propria connessione.
La proporzione della tastiera nella modalità orizzontale

Come anticipato parlando dello store italiano la data ufficiale di distribuzione sul mercato italiano è fissata per il 28 maggio, sono stati dichiarati anche i prezzi delle versioni WiFi e WiFi+3G con capacità di memoria che variano da 16 a 64Gb.

Modello WiFi: 499 Euro per la versione 16Gb / 599 Euro per la versione 32Gb / 699 Euro per la versione 64Gb.
Modello 3G+WiFi+GPS: 599 Euro per la versione 16Gb / 699 Euro per la versione 32Gb / 799 Euro per la versione 64Gb.
C’era da aspettarselo, il solito cambio Dollaro/Euro fatto a tavolino, nonostante la ripresa del dollaro le valutazioni italiane rimangono sempre nettamente più sfavorevoli.

Considerazioni finali:
Considerando le caratteristiche precedentemente illustrate e basandosi sul prezzo elevato di vendita mi risulta difficile identificare il giusto target di questo dispositivo, lasciando da parte chi lo acquisterà per fedeltà al marchio lo vedrei bene per un certo pubblico che lo utilizzerà per presentazioni multimediali o per consultare mail o siti web, senza la necessità di produrre molti documenti.
Non possiamo quindi considerarlo un sostituto di nulla, si colloca idealmente tra un telefono ed un Netbook (quindi non un Notebook).
L’idea di utilizzarlo per la pura lettura la scarterei per via del peso, della presa non sempre comoda e per il piacere di tenere in mano un libro vero, naturale, fatto di carta …

var gaJsHost = ((“https:” == document.location.protocol) ? “https://ssl.” : “http://www.”);document.write(unescape(“%3Cscript src='” + gaJsHost + “google-analytics.com/ga.js’ type=’text/javascript’%3E%3C/script%3E”));
try {var pageTracker = _gat._getTracker(“UA-9169907-1”);pageTracker._trackPageview();} catch(err) {}

Senza categoria

Video di presentazione del nuovo iPad su VareseNews.IT

Apple iOS, Lotus Notes Traveler, Mobile

Lotus Notes Traveler 8.5.1 su iPad

Premessa:
Il servizio Lotus Traveler, anche se non ancora annunciato e supportato, funziona alla perfezione anche sulla versione 3.2 del firmware Apple attualmente disponibile sul nuovo device “iPad“.

Configurazione:
In fase di installazione del profilo c’è una differenza rispetto alla versione per iPhone, l’agent usato dal browser Safari si presenta in modalità desktop e non iPhone, occorre quindi selezionare manualmente “Apple” nella sezione dedicata alla configurazione manuale del device.

Appena passata la selezione del device si procede alla conferma dell’installazione del profilo, successivamente viene proposta la conferma della (internet) password.
In un paio di minuti il device è configurato e funzionante, come per la versione iPhone anche su iPadl’integrazione con posta calendario e contatti è ottima.

Differenze con la versione per iPhone:
Su iPad l’esperienza di utilizzo è notevolmente diversa, la risoluzione 1024×768 garantisce una leggibilità da desktop; dietro ai vantaggi però si nasconde sempre qualche rinuncia, peso e dimensioni ne pregiudicano la portabilità rispetto ad iPhone e credo anche che l’aspetto “privacy” sia messo in gioco, se ci troviamo seduti accanto a qualcuno in volo o in treno sarà difficile occultare ciò che stiamo leggendo a meno di utilizzare qualche accessorio simile ad una copertina.
La formattazione del corpo delle mail è interpretata correttamente, anche per quelle in formato html.

Eventuali problemi di installazione:
Dopo n tentativi tutti ovviamente andati a buon fine, probabilmente dovrete passare alla configurazione dell’iPad del vostro capo, in questo caso potrebbe capitarvi il mio stesso problema in fase di creazione del profilo, si tratta un errore di Safari, il file contenente i parametri di installazione (ILNT.mobileconfig) non viene eseguito ma propone una pagina in cui è visibile solo l’icona di un allegato che si chiama “ConfigurationProfile-X“.
Non disperate, ci sono già passato per primo, vi basterà semplicemente passare ad una configurazione manuale aggiungendo un profilo di tipo “Exchange” dal menu “Impostazioni > Mail, Contatti, Calendari > Aggiungi Account“.
I parametri da indicare sono pochi: il nome utente, l’internet password, il server exchange (nel nostro caso nomedominio/servlet/traveler).
Verrà proposta qualche conferma dell’attendibilità del server, successivamente all’installazione si potranno variare a piacimento le impostazioni di sincronizzazione (modalità push o temporizzata, quanti giorni di posta da mantenere, il periodo precedente e futuro del calendario, etc etc).

Riflessioni:
L’interfaccia dell’App “Mail” è stata rivista sfruttando tutta la risoluzione disponibile, ciò che non mi convince è la mancanza dell’elenco delle email nella sezione destra, è stato preferito mantenere aperta la prima mail dell’elenco e spostare la lista dei messaggi nel frame sinistro insieme all’elenco delle cartelle.
Anche questo particolare va un po’ contro l’idea di privacy, aprendo quindi l’applicativo Mail di conseguenza apriamo la prima mail della cartella posta in arrivo, inviando anche un’eventuale ricevuta di ritorno.

Aggiornamento del 09-06-2010:
IBM ha pubblicato la soluzione a questo problema:
http://www-01.ibm.com/support/docview.wss?uid=swg21433147

Answer
1. The iPad browser’s user-agent string is different from iPhone and is not automatically recognized during the Traveler set-up process. To the end user, the result of this is that instead of having the Traveler web page tell them that they are connecting with an iPad, they have to click on a button on the Traveler page which tells them to configure their device as an Apple iPhone. Once the button is clicked the Traveler provisioning on the iPad device commences and completes correctly.
2. Not limited to Traveler 8.5.1, there is an incompatibility with some versions of an App Store application called WebProjector. If WebProjector (some, not all versions) is installed on the iPad before Traveler is configured, the configuration file is not given to the OS, so no Traveler setup commences.
Remediation is to remove the WebProjector app before attempting to configure Traveler. Since the WebProjector app is not pre-loaded on the iPad, not all users will encounter this problem. The WebProjector app authors are aware of this issue and are working on a fix.

Senza categoria

Spirit è finalmente disponibile

Questo nuovo tool per il jailbreak dei device Apple iPhone / iPod Touch / iPad permette di sbloccare la versione 3.1.3 e la versione 3.2 dei firmware Apple.
L’interfaccia è simile a quella di BlackRa1n, un semplice click sul bottone “jailbreak” e via.
Al termine dell’operazione l’applicazione Cydia (in beta sull’iPad) sarà disponibile.

Senza categoria

Il 26 Marzo arriverà l’iPad ma … a quando un "vero" tablet?

A questa domanda risponde Big-M …
Microsoft porterà presto alla luce questo nuovo Tablet chiamato Courier.
Dal punto di vista dell’utilità del prodotto trovo che la più importante differenza tra i due modelli sia il pennino
Come si può usare in modo “serio” un tablet senza pennino?

Link al video su YouTube:
http://www.youtube.com/watch?v=6WYWGKnVkEw#